pavimento che cede

Pavimento che cede? Ecco come risolvere e prevenire danni strutturali 

A cosa è dovuto e come ripristinare un pavimento che cede 

Il cedimento strutturale del pavimento è un fenomeno più comune di quello che si possa pensare: spesso è correlato alla presenza di crepe e fessure nei muri e si può manifestare con un abbassamento di alcuni punti del pavimento. 

Questo evento, che può interessare sia spazi interni che esterni, indica solitamente un cedimento del terreno di fondazione che può essere dovuto a cause differenti. Se quindi hai notato segni di pavimento che cede, è importante intervenire tempestivamente per risalire all’origine del problema e adottare soluzioni in grado di risanare il tuo edificio prevenendo danni ulteriori. 

In quest’articolo ti illustreremo le soluzioni più efficaci per affrontare e prevenire il cedimento delle pavimentazioni attraverso tecnologie di consolidamento efficaci e all’avanguardia. 

Pavimenti interni e pavimenti esterni: l’importanza delle indagini 

Come abbiamo accennato, il cedimento del pavimento può riguardare tanto le pavimentazioni esterne che quelle interne, ma le modalità di intervento possono variare significativamente a seconda del luogo in cui si riscontra il problema. Per questo è fondamentale eseguire indagini preliminari e sopralluoghi che forniscano dati specifici sugli elementi di dissesto presenti, per stabilirne la causa, analizzando il piano fondale attraverso indagini strutturali, geotecniche e geologiche.  

Le soluzioni da adottare quando si presenta un cedimento strutturale del pavimento, infatti, sono molteplici e variano a seconda della causa riscontrata in sede di sopralluogo ed è importante individuare la più efficace per garantire il successo dell’intervento. 

Come prevenire il rischio di abbassamento della pavimentazione? 

Il rischio di un pavimento che cede si può prevenire e ridurre adottando una serie di interventi che, a differenza di quanto si possa pensare, possono essere anche molto rapidi e poco invasivi grazie all’impiego di tecnologie all’avanguardia e innovative.  

Per individuare la tecnica di consolidamento più adatta a risolvere il problema è necessario, come abbiamo visto, risalire all’origine del cedimento del pavimento e analizzare le caratteristiche del terreno. Una volta raccolti tutti i dati necessari, sarà possibile adottare la metodologia più idonea alla situazione specifica.  

In particolare, è possibile intervenire con micropali o iniezioni controllate di resine espandenti nel terreno di sottofondazione, sistemi che, rispetto alle tradizionali metodologie, consentono un approccio minimamente invasivo che non prevede demolizioni, alterazioni della struttura dell’edificio, asportazione di porzioni di terreno o produzione di polveri, fanghi, rumori e vibrazioni, permettendoti di agire in totale serenità senza dover stravolgere le tue abitudini abitative all’interno dell’edificio. 

Riduci il rischio di un pavimento che cede con le tecnologie di Konsolida 

Il cedimento strutturale del pavimento può dunque essere risolto mediante interventi efficaci e sicuri. 

Noi di Konsolida vantiamo operatori con un’esperienza di oltre venti anni e centinaia di interventi nella risoluzione di problemi legati al cedimento delle pavimentazioni, delle fondazioni e del terreno, utilizzando tecnologie di consolidamento specifiche e all’avanguardia. Proponiamo le nostre soluzioni soltanto dopo aver effettuato un accurato studio del caso e aver eseguito un sopralluogo sul posto.  

Se quindi hai riscontrato pavimento che cede o altri segni di dissesto nel tuo immobile, contattaci per richiedere maggiori informazioni e ricevere un preventivo gratuito. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *